Post partita: parlano i protagonisti

Si è appena conclusa la seconda giornata del girone A di Terza divisione Fidaf, gli Sharks Palermo hanno superato per ben 52 – 0 gli Highlanders Catanzaro aggiudicandosi un posto al vertice della classifica. In sole due partite le statistiche del team di Alessandro Fonti sono ben superiori alla media delle stagioni precedenti, presentando ben 97 punti segnati e 0 subiti, senza considerare i due record già battuti (record di franchigia come vittoria esterna nei campionati a 9 giocatori e maggior vittoria casalinga in un campionato a 9 giocatori).
Abbiamo intervistato tre dei protagonisti della partita: l’Offensive Coordinator Luca Cusimano,  il Lb #52 Giacomo Maltese, e il Wide Receiver #80 Erik Mazzone.

Ciao Luca, complimenti per l’ottima prestazione del tuo attacco, 52 punti segnati non sono certo pochi. Volevamo chiederti, qual è stata la chiave che ti ha permesso di superare così facilmente la difesa calabra?
“Ciao a tutti, intanto grazie per i complimenti che condivido volentieri con i giocatori, sono loro che scendono in campo e concretizzano quelle che per me sono solo idee e concetti di gioco. Ma ritornando alla domanda, ci sono diverse chiavi di lettura che hanno concorso al raggiungimento del risultato di domenica, tra le più importanti e fondamentali direi l’impegno dei ragazzi, non solo durante la partita ma a partire dal primo allenamento della stagione, la disciplina e l’attenzione che hanno messo nell’imparare ed applicare gli schemi provati. Conoscevo il tipo di difesa che avremmo affrontato ed insieme ai ragazzi abbiamo studiato quale potesse essere il modo migliore per insidiarla, e questo ci è stato di grande aiuto durante la partita. Ci tengo però a precisare che ci aspetta ancora tanto duro lavoro, probabilmente più di prima, e che se continueremo a metterci il solito impegno ed entusiasmo potremo toglierci ancora tante soddisfazioni.”

Nonostante il parco WR e QB degli Sharks sia molto valido, la stragrande maggioranza delle segnature deriva da giochi di corse. Pura casualità o scelta tecnica?
“Durante la prima partita, contro i Sauk Wolves Cosenza, soffiava un vento fortissimo e lanciare era davvero proibitivo, ma ne abbiamo approfittato per rodare il gioco di corse e i blocchi della linea d’attacco. Nella partita di domenica siamo riusciti a lanciare e lo abbiamo fatto discretamente bene. Che siano arrivati touchdown per lo più su giochi di corse è legato ad un puro caso anche perché nel mio attacco ideale si corre e si lancia bene allo stesso modo. Puntiamo a sfruttare tutte le abilità del nostro parco giocatori e per fortuna abbiamo davvero tanti elementi validi che sono una risorsa importante nello sviluppo del gioco offensivo”.

Luca, ti ringraziamo per la disponibilità e buon lavoro in vista del prossimo match.
“Grazie a voi!”

Ciao Erik, tu sei tra i più giovani WR degli Sharks Palermo e domenica hai segnato il tuo primo TD. Su 97 punti messi a segno in due partite, il tuo TD è stato l’unico su ricezione. Quanto vale per te questo TD?
“Ciao Jimmy, è vero che il mio touchdown è stato l’unico su ricezione dei 97 punti che siamo riusciti a mettere a segno in 2 partite ed è sempre una grandissima soddisfazione personale riuscire a segnare, ti ripaga dei tanti sacrifici fatti in allenamento e credo che sia una delle gioie più belle che questo magnifico sport può regalarti. Domenica siamo riusciti a dare una grande prova di forza e abbiamo dimostrato a tutti che questa squadra può disputare un grande campionato.
Siamo una grande squadra ma soprattutto una grande famiglia. Go Sharks!”.

Erik, ti ringraziamo e ti auguriamo il meglio per questa stagione.
“Grazie a voi. Alla prossima”

Ciao Jack, ieri sei stato nominato Mvp della gara, con addirittura 3 sack in una sola partita, sei contento della tua prestazione?
“Ciao Jimmy, dal punto di vista personale sono onorato della menzione e sono davvero contento di come mi sia comportato al rientro in campo dopo alcuni guai fisici, ma in realtà credo che questo Mvp sia dell’intero reparto difensivo che è stato impeccabile dal fischio iniziale a quello finale; d’altra parte non avrei fatto neanche una sack se tutti i miei compagni non avessero fatto il così detto “lavoro sporco”, quindi in realtà sono contento per tutti noi.”

La difesa è riuscita ancora una volta a non concedere neanche una yard all’avversario. Come ti trovi con questo sistema difensivo e quali sono i punti di forza secondo te?
“Senza dubbio come ho ripetuto poco fa, per adesso stiamo lavorando davvero bene, sia dal punto di vista tecnico che dal punto di vista mentale, il sistema che stiamo adottando mette in difficoltà molte squadre perchè è un pò atipico per il football italiano e mette in risalto le doti di ognuno di noi, quindi non posso che essere contento.
I nostri punti di forza sono sicuramente la velocità e un gruppo di ragazzi giovani forse un pò pazzi che hanno voglia di fare, siamo un gruppo unito e lavoriamo ogni allenamento e devo dire che i risultati danno ragione a tutto il coaching staff che sta lavorando per metterci a nostro agio. Adesso ci attende una riconferma sul campo, tra qualche settimana affronteremo gli Achei e sicuramente ci sarà da lavorare per perfezionare le piccole sbavature, vi ringrazio del pensiero alla prossima.”

Grazie Jack e complimenti per la nomina di “Top Player of the Week
“Grazie a voi! Alla prossima”

Visite: 24