Vittoria bagnata…playoff conquistati!

Dopo quattro lunghissime settimane di stop, gli Sharks Palermo sono finalmente tornati in campo superando gli Highlanders Catanzaro, secondi in classifica, per 0 – 34.
Questa vittoria garantisce agli Sharks, l’accesso ai playoff con ben due giornate di anticipo.

Il match in terra calabra è stato segnato da una debole, ma persistente pioggia che non ha dato tregua alle due formazioni.
Il lancio della moneta favorisce la squadra di casa che sceglie di ricevere e quindi aprire le danze con la formazione offensiva.
Inutili i tentativi offensivi dei calabri, annullati uno dopo l’altro da una sempre più granitica e compatta difesa palermitana.

Proprio nel primo drive dell’attacco palermtiano arriva la prima segnatura della partita, quando il QB #5 Alessandro Albanese scarica su RB #22 Giuseppe Todaro che riceve l’ovale e si invola per 20 yds conquistando l’end zone. Il calcio di #8 Germano D’arpa è perfetto 0 – 7.

La difesa degli Sharks regge benissimo, nessun segno di cedimento nonostante i continui tentativi offensivi degli Highlanders. Ottima la lettura del #29 Giulio Sposito che con un altro dei suoi intercetti, anche oggi, riesce a recuperare l’ovale. Esemplare il lavoro svolto da #53 Manfredi Carano, #59 Giorgio Tocco e #61 Massimiliano Guastella, che innalzano una vera e propria muraglia concedendo ben poco agli avversari.

Nonostante le numerose ricezioni di #85 Calogero Mondi, #11 Marco Randisi e #80 Erik Mazzone, la squadra di Alessandro Fonti non riesce a raggiungere l’end zone e il punteggio rimane fermo sullo 0 – 7, entra per la terza volta l’attacco degli Highlanders che riesce a chiudere un primo down e brucia praticamente tutto il tempo restante, senza però riuscire a bucare la difesa bianco blu.

Si va al riposo sul 0-7 per gli Sharks.

Nel secondo tempo gli Sharks salgono in cattedra.
Il punteggio finalmente si sblocca quando,a metà terzo quarto, il QB #5 Alessandro Albanese cerca e trova l’agile #11 Marco Randisi, che dopo aver ricevuto l’ovale si libera di due avversari e ed entra in end zone. L’ #8 Germano D’arpa e 0 – 14.

Gli Highlanders tornano in attacco, ma passa veramente poco tempo dall’inizio del drive offensivo, quando l’implacabile #44 Giacomo Maltese, già autore di numerosi placcaggi e sacks, intercetta il lancio del quarterback calabro e con una corsa di 35yds conquista l’end zone. 0 – 20.

Si entra nell’ultimo quarto di gioco, le due formazioni hanno speso tanto ed è visibile la stanchezza sui volti di molti dei giocatori presenti in campo, complice la pioggia che non lascia tregua agli atleti.

Mancano solo 8 minuti alla fine del match, quando arriva un’altra segnatura targata Sharks. Il neo entrato QB #18 Lorenzo Abbadessa consegna l’ovale al #25 Alberto Bravatà che, con una corsa di 35 yds, raggiunge l’end zone e porta il punteggio sul 0 – 26.

Rientrano in attacco gli Highlanders, ma non è affatto una giornata fortunata per il QB#12 Antonio Mosca, arriva infatti il terzo intercetto della partita. Il LB #53 Manfredi Carano, dopo non aver concesso nulla agli avversari per tutta la partita, con un guizzo, fa suo l’ovale a poche yds dall’end zone dei padroni di casa.

Ancora una segnatura per gli Sharks Palermo, il #32 Roberto Cristina sfrutta al meglio la situazione creatasi dopo l’intercetto e con una cosa di 6 yds pota il punteggio sul 0 – 32. Ottima la corsa di #18 Lorenzo Abbadessa che regala altri 2 punti agli Sharks Palermo. Risultato finale 0 – 34.

Importante vittoria sul campo ostico di Catanzaro, che garantisce l’acceso ai playoff con due giornate di anticipo.
Gli Highlanders come sempre, squadra corretta e fisica che è riuscita a tenere per i primi due quarti la gara in equilibrio.

Sharks a punteggio pieno con 200 punti fatti e solo 6 subiti che iniziano a prepararsi quindi per un finale di stagione incandescente.

Jimmy Fatta
Ufficio Stampa Sharks Palermo