Sharks da record davanti alle mamme

Gli Sharks Palermo, con un perentorio 60-6 sconfiggono gli Achei Crotone e consolidano il loro primato in classifica, conquistando la loro 15esima vittoria consecutiva e staccando il biglietto per i playoff dalla porta principale.

Accompagnati in campo dalle loro mamme in maglia da gioco, per far fede all’iniziativa promossa dalla società per la festa della mamma gli Sharks entrano in campo più carichi che mai e vogliosi di rimediare, sopratutto in attacco alla prestazione sottotono offerta due settimane fa a Catanzaro contro i Black Tide.

Partono subito forte i palermitani, con una difesa che costringe al punt la squadra calabrese e l’attacco Sharks che approfitta subito della buona posizione di campo per andare a segno grazie ad un td pass di #5 Albanese su #15 Cuvello, entrambi grandi protagonisti di questa giornata. 7-0 Sharks.

Questo sarà il Leitmotiv di tutto il primo quarto, la difesa no concede neanche un primo down agli Achei limitando il loro consueto e ottimo gioco di lanci, grazie alle coperture magistrali di tutta la secondaria #10 Zappalà, #29 Sposito, #31 Affronti. 

Il kicker #8 D’arpa segna il 10-0 grazie ad un Field Goal, ma la offense Sharks rientra subito in campo è si scatena, #24 Todaro e #5 Albanese si alternano sulle corse, e #11 Randisi, #85 Mondi, #6 Liggio e #15 Cuvello non sbagliano nulla sul gioco aereo. E’ proprio quest’ultimo, Luca Cuvello segna ancora su lancio di Albanese. Trasformazione ok e Sharks avanti 17-0. L’attacco calabrese è in difficoltà, #12 Giuseppe Bova, #54 Carano, #52 Maltese e #8 D’Arpa contengono perfettamente i tentativi di corsa della formazione di Crotone. Palla ancora all’attacco guidato da #5 Albanese. #1 Gabriele Bova subentrato a Todaro, guadagna 2 primi down su corsa e Albanese trova pronto il capitano #11 Randisi per il terzo TD pass di giornata. Sempre #5 Albanese trova #13 Menza in endzone e gli Sharks vanno avanti 25-0.

L’attacco di Crotone però reagisce alla grande e grazie ad un lancio di #12 Falbo sul suo ricevitore Ierimonti riesce a portarsi ad una yard dall’endzone palermitana. Ottima corsa dello stesso QB che mette sei punti sul tabellone. 25-6.

Gli SHarks però in attacco sono implacabili, altro possesso e altro Td. Albanese dopo avere imbeccato ancora una volta #85 Mondi e #24 Todaro, rientrato in campo, trova ancora il #15 Cuvello che grazie ad una ricezione in salto sopra il cornerback realizza un touchdown superlativo che porta gli Sharks sul 32-6.

Ancora un three and out per l’attacco di Crotone che viene fermato da #90 Mondello e #59 De Lisi e palla ad Albanese. Drive perfetto dei palermitani che fanno 70 yard grazie alle corse del runninback #25 Bravatà e alle ricezioni di tutto il pacchetto dei receiver. Segna #6 Liggio sull’ennesimo pass di Albanese e allo scadere del primo tempo gli Sharks vanno sul 38-6.

Il caldo inizia a pesare, sopratutto sulla squadra ospite reduce da una trasferta davvero pesante e con alcuni giocatori in doppio ruolo. Nonostante questo però, gli Achei riescono a fermare per la prima volta l’attacco degli Sharks, grazie agli ottimo interventi del linebacker De Gennaro. Gli Sharks vanno al punt.

L’attacco calabrese cambia il quarterback in cabina di regia, il giovane #10 Lumastro, talento cristallino della formazione degli Achei n.d.r., prova il lancio lungo che viene però intercettato da #10 Zappalà che restituisce così palla alla offense palermitana. Albanese, completa su Todaro prima di servire ancora una volta #6 Liggio con un lungo Td pass e portare il risultato sul 45-6 in virtù della trasformazione di D’Arpa.

Si entra in Running clock. Nei crotonesi rientra #12 Falbo in cabina di regia, ma #10 Zappalà è attentissimo e intercetta nuovamente la palla riconsegnandola ancora una volta all’attacco guidato da Coach Cusimano. A questo punto si scatena #5 Albanese che con una corsa personale di 46 yard entra dritto in endzone per il 52 a 6.

Il tempo scorre inesorabile ma la difesa Sharks non molla un centimetro, ottimi placcaggi da parte di #53 Garufo, #58 Citarrella, #56 Tocco e #17 Corrao e gli interventi di tutto il backfield. #12 Falbo prova ancora il profondo, ma quello ormai è diventato territorio di #10 Paride Zappalà che con una sola mano intercetta la palla, mettendo a segno il terzo intercetto consecutivo in tre drive. Un record!

Albanese continua a muovere la catena supportato da una linea d’attacco, #63 Lelio, #62 Randazzo, #77 Raneli, #70 Sapienza e #66 Guastella, che gioca la miglior partita della stagione, riuscendo a dare il tempo giusto al proprio quarterback per confezionare un altro td pass, il settimo, su #6 Emanuele Liggio che riceve e si invola in endzone. Trasformazione ok grazie ad un pass su #85 Mondi e partita finita. 60-6.

La prestazione gigantesca da parte di tutta la squadra palermitana in ogni reparto emerge anche nelle statistiche dell’incontro.

La offense infatti porta a casa ben 526 yard in 46 giocate e 17 minuti di possesso. Albanese chiude con 17 su 26 per 306 yard, 7 td pass, 0 intercetti e un td personale su corsa. #15 Cuvello e #6 Liggio chiudono rispettivamente con 6 ricezioni per 156 yard e 3 td per il primo, 4 ricezioni per 62 yard e 3 td per il secondo.

La difesa chiude subendo 99 yard di total offense, di cui 55 soltanto con la disattenzione sul td ospite. Prova pazzesca di #10 Zappalà che realizza ben 3 intercetti, e della coppia di line backers #12 Bova e #8 D’Arpa che insieme totalizzano 9 tackle e 1.5 tackle for loss.

Gli Sharks di Alessandro Fonti vincono e convincono, conquistando matematicamente il primo posto del Girone A. Questa domenica, al Ribolla di Palermo, alle ore 17.00 giocheranno la loro ultima partita di Regular Season in casa dei Cardinals Palermo, match importante in chiave playoff. Un eventuale vittoria deglI Sharks infatti permetterebbe ai palermitani di accedere alla post-season giocando i quarti di finale in casa e di andare in Perfect Season per il secondo anno consecutivo.

Cover photo by Antonio Melita
Ufficio Stampa Sharks Palermo