Sharks Ladies ultimo atto.

Ormai archiviato il bowl interdivisionale che si è svolto ad Azzano San Paolo (BG), casa delle Lions Bergamo le nostre squalette hanno già virato verso l’ultimo atto di questa stagione.

Nel week end bergamasco abbiamo visto confrontarsi le undici squadre partecipanti al Campionato F3 di Flag Football Femminile. In palio la conquista di un posto per le “final eight” e la “finalina” che decreteranno il ranking finale di questa stagione la cui conclusione è in programma il prossimo 29 e 30 giugno, a Catanzaro, in casa delle Golden Phoenix .

Due giorni di gare in cui le Sharks Palermo, nonostante la lunga trasferta e l’impegno profuso, non sono riuscite a ottenere nessuna vittoria. Le ragazze di coach Cristina e Catalano hanno subito la prima sconfitta per 46 a 12 contro le Tempeste Busto Arsizio, risultato penalizzato dall’inesperienza del team palermitano mai domo e rassegnato – fino all’ultimo secondo disponibile – che ha lottato su ogni pallone ma che si è visto costretto a cedere il passo alle avversarie.

Nel secondo incontro di giornata le nostre Ladies hanno ritrovato le ragazze di Catanzaro. I due team, che si conoscono ormai da tempo, hanno chiuso la partita con il finale di 0 a 26 che non ha intaccato gli ottimi rapporti che intercorrono tra le due società. Lo dimostrano le parole di encomio di Luca Giordano, Head Coach delle Golden Phoenix:La partita giocata a Bergamo ci ha visto prevalere contro un vero osso duro, contro ragazze che non si arrendono mai, in pieno stile Sharks. Le palermitane viste quest’anno sono una squadra in crescita, motivata e ben allenata. Ora appuntamento a Catanzaro, dove nel torneo finale i nostri due team si affronteranno nuovamente! In bocca al lupo e che vincano le migliori!”.

Archiviata la prima giornata del bowl bergamasco, nel secondo giorno di gare le nostre ragazze han dovuto fronteggiare le Ranzide Trieste. Altra gara conclusasi con una sconfitta con un perentorio 49 a 0 in favore delle triestine già vice campionesse d’Italia nella scorsa stagione. Sconfitta figlia di disattenzioni difensive e offensive che hanno vanificato le ottime azioni giocate durante tutta la gara.

Un ringraziamento particolare va alle Ranzide Trieste che a fine match hanno consegnato una targa celebrativa dell’incontro (vedi foto) con la quale hanno voluto ringraziarci e augurarci un buon proseguimento di campionato. Augurio che noi ricambiamo.

L’incontro che chiude il bowl ci ha visto in campo contro le Skorpions Varese. La gara l’ha vinta la squadra di casa per 41 a 0 ma per tutto l’incontro le due formazioni si sono date battaglia mostrando le proprie capacità e il proprio valore che contrariamente al risultato, ha reso il match molto avvincente. Riportiamo con piacere le parole dell’Head Coach e Defensive Coordinator delle Skorpions, Dario D’Adelfio – anch’egli palermitano ed ex cornerback degli Sharks dal 2004 al 2010 e dal 2014 al 2016: “Le Sharks sono una squadra in crescita che sta facendo bene, ma bisogna lavorare sodo e avere del tempo. La strada segnata è quella giusta.”

Seppur sfortunato in termini di risultati, questo week end di partite è servito alle nostre ragazze per continuare a crescere e maturare esperienza in gare ufficiali. Ricordiamo che il team è alla sua seconda presenza in campionato e che staff e gruppo quest’anno si sono rinnovati.
Siamo certi che la grinta, la tenacia e gli enormi margini di miglioramento coadiuvati dal lavoro dei coach Cristina e Catalano, saranno i giusti ingredienti per puntare e ottenere risultati positivi.

Prossimo appuntamento a Catanzaro per l’ultimo bowl al termine del quale sarà eletta la squadra campione di Italia. Alle nostre ragazze la consolazione di poter disputare un mini torneo tra le squadre classificatesi tra il nono e l’undicesimo posto del ranking nazionale, che le vedrà impegnate contro le Golden Phoenix Catanzaro e le Driadi Torino. Ulteriore banco di prova che offrirà la possibilità alle tre squadre di definire la “coda” della classifica generale.

Auguriamo alle Sharks Ladies un grandissimo in bocca al lupo e le invitiamo a continuare a crederci e a non mollare mai, perché per poter ottenere risultati bisogna lavorare, lavorare ma soprattutto … divertirsi.

Go Sharks! Go Ladies!

Ufficio Stampa Sharks Palermo